L'Aberrante Venere, illustrazione di Gianmarco Izzo per Cose Belle Festival 2019

L’Aberrante Venere
Menzione speciale


Autore
Gianmarco Izzo

Esecuzione
Carolei (Cs), 20I9, mista (pennarelli e penna a china su carta perlata).

Descrizione
“Sette donne di dimensioni e forme diverse, associate a sette colonne (i personali canoni di bellezza). La piuma simbolizza scrittura e disegno come forme d’arte, il libro racchiude la conoscenza che sola può abbellire la mente.La candela annuncia l'erotismo. La lanterna disperde le ombre che abbrutiscono il mondo, rendendolo cieco, e l'orologio segna le bellezze immortali, senza tempo.”

Motivazione
“L'ossimoro della Venere aberrante esemplifica la mia idea di bellezza; le forme aliene, deturpate segnano la fine del concetto di bello quale armonia tra le proporzioni. Al di fuori di ogni schema, ciascuna figura femminile da me rappresentata è in grado di attrarre a sé una virtù maschile (la colonna che le è associata è un richiamo alla sfera della sessualità). V'è bellezza anche nel brutto.”

Ti piacerebbe partecipare
al nuovo Contest d’illustrazione?

Disegna con noi.

Condividi il tuo talento.