Fenomenologia della Bellezza, illustrazione di Stefano Michele Fiorello per Cose Belle Festival 2019

Fenomenologia della Bellezza
Menzione speciale


Autore
Stefano Michele Fiorello

Esecuzione
Cinquefrondi (RC), 20I9, digitale.

Descrizione
“È una composizione di vari elementi simbolici. Tra i vari elementi, troviamo in primis una donna che rappresenta la bellezza in senso antropomorfo. I suoi capelli che richiamano il colore del mare quando è limpido, abbracciano delle casette. Le casette che sono il fulcro della mia illustrazione, le ho rappresentate pensando nozioni sociologiche. Queste casette sono state disegnate tutte vicine e quasi ammucchiate. Ciò in sociologia richiama il fenomeno di Comunità e di rapporti caldi (in contrapposizione all'individualismo dei nostri giorni), elementi sociali, quindi, che caratterizzano il sud Italia. Tra le casette notiamo degli elementi vegetali che rappresentano la vita: la Calabria è tra le regioni con più tasso di emigrazione giovanile, ma c'è chi resta e lotta. Infine, da un fiore, simbolo di bellezza per antonomasia, escono delle bolle colorate come se da tutto quello che ho descritto, venisse generata bellezza.”

Motivazione
“La bellezza che ho voluto rappresenta è quella che risiede nella propria terra di appartenenza. La mia è la Calabria. Con l'obiettivo di ricordare (e ricordarmi) che di bellezza ne abbiamo anche noi, anche se, per motivi storici, politici, socio-economici, siamo abituati alla rassegnazione e alla convinzione di non voler vedere il bello. Questa illustrazione nel complesso va ad inglobare le persone come voi, che con la cultura, generate bellezza. Grazie che rappresentate la parte buona di questa regione. Scoprirvi è stato un sollievo.”

Ti piacerebbe partecipare
al nuovo Contest d’illustrazione?

Disegna con noi.

Condividi il tuo talento.