About

Cose Belle è…

Marchio Cose Belle

È un progetto dedicato a tutti coloro che
con la propria creatività e fantasia
vogliono lasciare una traccia di bellezza.

Cose Belle celebra creatività, illustrazione e design e si esprime in un Concorso per illustratori, un Festival e una Residenza d'artista.
Il progetto nasce nel 20I7 con orgoglio in Calabria, a Cosenza, ed è ideato e organizzato dall'associazione Interazioni Creative.
Marchio Interazioni Creative

Con un claim che parla anche di te.

Creo e sono Felice. E tu?

Creo e sono Felice. E tu?

Creo e sono
Felice.
E tu?

Creo e sono Felice è la frase da cui è nato Cose Belle Festival e che ci ha fatto trovare il coraggio di uscire dai 48 mq di spazio creativo di Interazioni Creative per proporre alla nostra terra un'offerta culturale ampia e frizzante. Con “Creo e sono Felice” proviamo a parlare di noi ma anche di chi si avvicina al progetto; siamo infatti convinti che chi crea non possa che godere di preziosi istanti di felicità: nella creatività è possibile essere liberi, crescere e cambiare, si può avere paura ma anche coraggio.
A Cose Belle Festival è possibile esprimere se stessi, il proprio talento… ed essere felici.

Insieme a tanti amici creativi

Professionisti appassionati e dal cuore grande.

Tutto ha inizio... da una storia di passione e cambiamento.

Tutto nasce da una storia personale di passione e cambiamento, quella di Deborah De Rose, giovane avvocato cha nel 2015 decise di appendere la toga al chiodo per inseguire la propria vocazione per la comunicazione, la progettazione culturale e l’innovazione sociale. Fascicoli e atti legali hanno presto lasciato spazio a corsi, laboratori, workshop, incontri tematici facendo evolvere il suo piccolo studio legale a Cosenza in uno spazio creativo e associativo dedicato alla valorizzazione della creatività e del saper fare, insieme. È così che nasce l'associazione Interazioni Creative, 48 mq di spazio infinito di creazione, visione e possibilità che ha saputo diventare punto di riferimento del miglior fermento creativo calabrese. Nel 2017 l'associazione ha ben pensato di affrontare una nuova sfida: progettare e dare vita con resilienza, e senza percepire finanziamenti pubblici, a un progetto ambizioso e dedicato a celebrare il valore culturale di creatività, illustrazione e design. Nasce così il Cose Belle Festival.

We're tying the Knot

Il nostro Manifesto

• Siamo calabresi, con orgoglio.

Abbiamo deciso di restare in Calabria con il desiderio di creare valore per la nostra terra. Quando è nata, la nostra associazione Interazioni Creative è stata giudicata dalla maggior parte come un’utopia, un capriccio, qualcosa che sarebbe durato poco. Siamo calabresi, con orgoglio, ma alcune volte la nostra terra sa anche essere matrigna. Nel 2015 immaginare di dare vita a Cosenza a un Festival e a un Concorso d’illustrazione è stato giudicato una follia: “Siete troppo lontani dai circuiti che contano”, “Ma a chi vuoi che interessino queste cose.”, “Trovatevi un lavoro vero!”. Per fortuna non ci siamo fatti influenzare. Regola appresa: non parlare della propria idea con chi non ha i riferimenti culturali per comprenderla.

• Siamo dei pragmatici sognatori.

Adoriamo i contrasti, fare funzionare cose apparentemente senza speranza e adoriamo gli ossimori: noi siamo un ossimoro, siamo dei pragmatici sognatori! Per un periodo siamo stati solo sognatori; il nostro sogno avrebbe potuto perdersi come tanti altri finiti schiacciati dalle paure e da un contesto non ancora pronto ad accoglierli. Un passo alla volta e sperimentando, abbiamo imparato ad essere pragmatici, a fare, creare, condividere, costruire relazioni di valore. Sognare è bello, realizzare i sogni è stupendo ma, condividerli è la vera sfida! Regola appresa: iniziare a fare è l'unico modo per ritrovarsi sulla strada giusta.

• Vogliamo contribuire al riscatto della nostra terra.

Rino Gaetano cantava: "Ad esempio a me piace il Sud.", e piace tanto anche a noi. Contribuire a veicolare un’immagine positiva della nostra terra è uno dei motivi che ci ha fatto impegnare per dare vita al Cose Belle Festival. La Calabria è solitamente ricordata come terra d’origine dei nonni, della nduja e della vacanze estive, e così ci siamo chiesti: “E se quando qualcuno sentendo nominare la Calabria, pensa anche a un festival fighissimo che celebra e promuove il valore culturale di creatività, illustrazione e design?”. Che dici? Ce la stiamo facendo? Regola appresa: se una cosa non esiste non significa che non ce ne sia bisogno.

• Creatività e immaginazione sono la nostra forza.

Ci piace lottare per il mondo che vorremmo. Creatività e immaginazione sono le nostre armi pacifiche, la forza con cui desideriamo tracciare una strada di bellezza. Siamo un progetto libero di essere e di diventare e ci piace immaginare la Calabria come potrebbe essere. Crediamo che la creatività sia la chiave giusta per innovare, per creare un virtuosismo potenzialmente capace di portare un vento virtuoso nella vita delle persone e sui territori. Pensiamo che valorizzare la creatività, proteggere e incoraggiare il fermento culturale, sia un dovere sociale. Regola appresa: continuare a sognare e a costruire utopie è l'unica chiave per creare valore!

• La nostra ricchezza si chiama Relational Design.

Creare nuove connessioni, progettare nuove possibilità, favorire relazioni virtuose e la nascita di spazi emozionali è il nostro modo per essere fedeli al nome Interazioni Creative e applicare le dinamiche di Relational Design, la base solida su cui costruiamo tutto. Il design diventa esperienza, che a sua volta diventa occasione per conquistare un nuovo punto di osservazione, un pensiero laterale del problema: ecco che i limiti diventano unicità da valorizzare, che i vuoti diventano spazi in cui costruire e non da cui scappare, che le comunità comprendono di avere le risorse per rigenerare dal basso i propri luoghi. Il design relazionale è lo strumento con cui vogliamo portare avanti la nostra rivoluzione gentile. Regola appresa: ci sono limiti che possono diventare opportunità. Ci avevi mai pensato?

• Siamo Resilienti e non percepiamo contributi pubblici.

Siamo orgogliosi dell’offerta culturale che da quattro anni doniamo alla nostra terra. Portiamo avanti il progetto senza percepire contributi pubblici e con la sola forza delle nostre competenze e del sostegno di chi ha saputo intravedere in noi un potenziale. Anche se continuiamo a finire nelle ultime posizioni dei bandi indetti della Regione Calabria a sostegno degli eventi innovativi e culturali, e ogni tanto ci incazziamo (si possono dire le parolacce sul proprio sito?) abbiamo deciso di continuare a portare avanti il progetto. Regola appresa: non arrendersi mai, da qualche parte c'è qualcuno con un cuore grande disposto a sostenere chi è mosso da valori autentici.

Cose Belle OFF: la Residenza d'Artista

Emilio Leo per Cose Belle OFF

Florindo Rubbettino per Cose Belle OFF

Un sincero Grazie

  • "Ho partecipato alla 3 edizione del festival. Avendo inviato la mia illustrazione al concorso per illustratori decisi di spostarmi da Milano verso Cosenza per prendere parte attivamente all'evento e devo dire che è stata una scelta azzeccata! Un'esperienza che vorrei ripetere assolutamente...non vedo l'ora della prossima edizione"

  • "Primo anno di adesione per me. C'erano così tante #cosebelle che avrei voluto sdoppiarmi per fare due workshop contemporaneamente piuttosto che uno. Continuate così"

  • "Un Festival che ha riportato al centro dell'attenzione la Bellezza come valore sociale prima che come mero canone estetico. Insieme alla Bellezza, esso celebra la creatività che della Bellezza è, insieme alla Natura, il veicolo unico e misterioso, a sottolineare la nobiltà nascosta nell'animo umano, una risorsa sempre in attesa di essere ''liberata'' a vantaggio di chi la possiede e di chi ne fruisce… …nato dalla mente vulcanica e sempre in fermento di Deborah De Rose, sua insostituibile Art Director."

  • "Sono stata al Festival con delle amiche e ci siamo emozionate ad ammirare le illustrazioni della mostra La Bellezza, gli illustratori sono artisti capaci di toccare le corde dell’anima. Complimenti all’organizzazione per la qualità dell’esposizione e di tutto l’evento; si percepisce che dietro ci sono competenze e passione."

  • "Un contest e un festival belli e originali. Passione e Coraggio da sostenere e condividere!"